Siamo fieri di aver ricevuto la lettera del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Ci scrive il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, attraverso la Segreteria Generale in risposta alle lettere inviate dagli alunni e alunne delle classi 5^A e 5^B della Scuola Primaria, del plesso di via Paganini, dell’Istituto Comprensivo “Eleonora d’Arborea” di San Gavino Monreale in data 9 marzo 2023.

E’ stata una bellissima e inaspettata sorpresa per gli studenti delle classi quinte di via Paganini, per le loro maestre e maestri, ma anche per la nostra Dirigente scolastica Susanna Onnis cha ha subito incorniciato la lettera e ora fa la sua bella figura sulla parete della Presidenza dell'Istituto in via Foscolo.

Gli alunni e le alunne non si stancano di leggerla e rileggerla, soprattutto la parte in cui il Presidente li ringrazia personalmente “per lo spiccato senso civico e amore per l’ambiente che dimostrano di avere – invitandoli a rispettare sempre le regole e a non perdere mai fiducia nel futuro – Inoltre il Presidente ringrazia i nostri alunni per averlo reso partecipe delle loro importanti riflessioni, speranze e preoccupazioni, nei confronti delle quali egli stesso fa sentire la propria voce nelle sedi opportune………………………..”.

La 5^B ha voluto che siano esauditi alcuni dei loro desideri per sensibilizzare i “Potenti della Terra” a trovare immediatamente soluzioni su alcuni problemi del nostro pianeta come: l’inquinamento, le guerre, la violenza, la fame nel mondo, la povertà, il razzismo, le malattie, il maltrattamento degli animali, le catastrofi naturali. Hanno segnalato le loro preoccupazioni con la speranza di “rendere il mondo intero un posto migliore per quelli che vivono nel presente e per quelli del futuro - NOI”.

La 5^A ha chiesto al Presidente affinché intervenga con tutti i Capi di Stato per risolvere i problemi che affliggono il mondo: La pace in tutto il nostro Pianeta, misure risolutive per eliminare l’inquinamento e non rovinare più l’ambiente, la povertà che causa innumerevoli problemi a tutti quanti, compresi quelli di garantire a tutti i bambini di “vivere serenamente, andare a scuola, studiare e avere un’istruzione”. Infine hanno voluto rimarcare il problema dei trasporti da e per la Sardegna verso la Penisola e il resto del Mondo: “Per noi è stato un dispiacere non essere riusciti a realizzare il viaggio d’istruzione a Roma a causa della continuità territoriale non ancora definita, oltre ai costi proibitivi … e pensiamo anche che ci sono persone che hanno bisogno di raggiungere la penisola per curarsi, lavorare e per studiare”.

Per la nostra Scuola è stato un grande onore ricevere una lettera di complimenti dal nostro amatissimo presidente Sergio Mattarella e ci da la forza di continuare il percorso intrapreso, coltivando cittadinanza attiva e responsabile.

La nota viene riportata anche sul blog della scuola (un click qui)